STORIA DEL LEO CLUB REGGIO CALABRIA

Tratto dal libro: “I primi trent’anni del Leo Club di Reggio Calabria 1971-2001Laruffa Editore

PRESENTAZIONE

“La costituzione del Leo Club Reggio Calabria il 28 ottobre 1971, oltre che dalla finalità associativa, è stata motivata da un significativo bisogno dettato da circostanze particolari.
Il 1971 è stato, infatti, l’anno della “rivolta” di Reggio. L’anno di una vicenda storica tormentata e complessa che determinò, ad ogni livello, agitazioni, lacerazioni, contrasti, incomprensioni, equivoci, illusioni, e, purtroppo, anche vittime e danni irreparabili come sempre avviene in eventi del genere.
Molti reggini, e specialmente i migliori tra i giovani, sia che fossero impetuosi attori o confusi ed attoniti spettatori,
avvertivano (più o meno chiaramente) l’esigenza di un momento di riflessione, di analisi critica al fine di assumere e sollecitare scelte e comportamenti adeguati.
Questo bisogno di aggregarsi per un serio e vivace dibattito, per capire, per capirsi e farsi capire, è stato dunque motivo storico per cui quindici giovani, per lo più figli di Lions, decisero di costituire proprio in quell’anno il Leo club a Reggio Calabria.
Il club Lions adulti assecondò e sostenne adeguatamente l’iniziativa assegnando il compito di addetto Leo ad un socio di alta
qualità e di lunga esperienza. L’eccezionalità del momento (una città in rivolta) propiziò, oltre che la nascita, l’immeditato e concreto inserimento del Leo Club nel contesto sociale rovente e tempestoso. Il Leo Club assunse pertanto, senza indugio e nel modo proprio, il carattere e la funzione di associazione di servizio.
Esso nacque così fortemente consapevole e motivato, e nel tempo ha mantenuto e rafforzato, in modo vivo e progressivo, questaparticolare connotazione.
Oggi, nel trentennale della fondazione, come Presidente del club Lions reggino del 1971, con la commozione e l’affetto di chi ha
assistito e collaborato alla sua nascita, formulo al Leo club gli auguri più fervidi di una lunga e gloriosa vita rivolta sempre più e meglio al servizio della nostra comunità sociale.”

Reggio Calabria, 19.06.2001 Prof. Domenico Comi

LA FONDAZIONE

Il Leo Club di Reggio Calabria si costituisce il 28 ottobre 1971. Quindici soci, nei locali del Circolo di Società, in via Plebiscito, sotto il patrocinio del Lions Club, deliberano all’unanimità la costituzione del Club e ne approvano lo Statuto.

Il periodo è uno dei più tristi per la città dello Stretto, teatro in quei mesi di una rivolta popolare scatenata dalla perdita del capoluogo e sfociata talvolta in violenti scontri tra dimostranti e forze dell’ordine.

Un esempio della voglia di riscatto dei giovani reggini fu senz’altro la nascita in città, in un periodo così travagliato, del Leo Club.

Il Leo Club aveva da poco impiantato le proprie radici nel nostro Paese, e il Lions Club reggino capì subito l’importanza di aiutarela nascita in città di un sodalizio che avrebbe favorito l’impegno dei giovani al servizio della collettività.

Eco quindi che si forma il Leo Club di Reggio Calabria, in ordine di costituzione il quattordicesimo in Italia. Esso vide la luce prima dei Leo Clubs di città quali Roma, Torino, Firenza, Bologna, Venezia.

SOCI FONDATORI

  1. Francesco Aiello
  2. Lilly Albanese
  3. Antonino Bagnato
  4. Sivana Donato
  5. Rocco Bellantone
  6. Pietro Cozzupoli
  7. Arturo De Felice
  8. Donata Malara
  9. Maria Teresa Malara
  10. Maria Musitano
  11. Anna Neri
  12. Franca Novaco
  13. Emanuele Pascarelli
  14. Gino Quattrone
  15. Adele Sarlo